CHI SIAMO

Fondata nel 2004, cura la produzione e la messa in scena di allestimenti teatrali. Si occupa di teatro di prosa e teatro ragazzi. Ha ideato e organizzato le rassegne “Primavera Teatrale” e “Autunno Teatrale”. Organizza corsi di dizione e recitazione, laboratori teatrali per le scuole e teatro-terapia.

A ottobre 2015 Teatro Fuori Rotta inaugura Corde Palco, sede artistica e operativa dell’associazione e dedicata al teatro, alla musica, alla danza e alla formazione. Da gennaio 2016 ha la direzione artistica e la gestione del Teatro ai Colli di Padova.

LA COMPAGNIA

Gioele Peccenini

Attore/Regista

BIO

Regista, attore e direttore artistico della compagnia Teatro Fuori Rotta, che fonda nell’aprile del 2004. Dal 2006 organizzatore di rassegne teatrali in collaborazionecon il comune di Padova e altri comuni della provincia. Ideatore e direttore artistico di Corde Palco, spazio artistico, scuola di teatro e sede operativa della compagnia. Dal 2014 attore e collaboratore per Fondazione Aida Verona. Da gennaio 2016 direttore artistico del Teatro ai Colli di Padova. Insegnante di dizione e recitazione. Laboratori di teatro-terapia e teatro scuola. Regia ed interventi di teatro museale.
Teatro:
– “Pluto” di Aristofane
– “Gli Acarnesi” di Aristofane
– “Elena” di Euripide
– “Dal deserto alla piazza” di Toni Andretta
– “Quella sera in San Marco” di Mario Vezzani
– “Lo sciopero del vescovo” di Agostino Contarello
– “Il tempo di Berta” di Filippo Crispo
– “Bariona: il figlio del tuono” di Jean-Paul Sartre
– “I fisici” di F. Durrenmatt
– “Arsenico e vecchi merletti” di Joseph Kesserling
– “Harvey” di Mary Chase
– “A piedi nudi nel parco” di Neil Simon
– “L’uomo dal fiore in bocca” di Luigi Pirandello
– “Spirito Allegro” di Noel Coward
– “Novecento” di Alessandro Baricco
– “Il principe ranocchio” (adattamento per ragazzi sul testo dei fratelli Grimm)
– “Il paese delle favole al rovescio” (adattamento per ragazzi sui testi di G. Rodari)
– “Un treno carico di filastrocche” di Massimo Lazzeri
– “Il barone di Munchhausen” di Lorenzo Bassotto
– “Giorgio, Camilla e il drago” scritto e diretto da Pino Costalunga
Regie per il Teatro:
– “I fisici” di F. Durrenmatt
– “Arsenico e vecchi merletti” di Joseph Kesserling
– “Harvey” di Mary Chase
– “atti UNICI” di Luigi Pirandello e Anton Cechov
– “Due sorelle” di Emanuele Vacchetto
– “A piedi nudi nel parco” di Neil Simon
– “Spirito Allegro” di Noel Coward
– “Novecento” di Alessandro Baricco
– “Molto rumore per nulla” di W. Shakespeare
– “Le donne al parlamento” di Aristofane
– “Il principe ranocchio” (adattamento per ragazzi sul testo dei fratelli Grimm)
– “Tutta brava gente” (adattamento da L’opera da tre soldi B. Brecht) – “Lisistrata” di Aristofane
– “Il paese delle favole al rovescio” (adattamento per ragazzi sui testi di G. Rodari)
– “Una casa piena di donne” (adattamento da “Provaci ancora Sam” di W. Allen)
– “L’ultimo degli amanti focosi” di Neil Simon

Fausto Fausto

Attore

BIO
Da sempre appassionato di cinema e affascinato dall’atmosfera magica che crea una sala di proiezione, non resiste alla tentazione… e all’età di 13 anni prende in mano la telecamera cominciando ad elaborare filmati e schetch.
Crescendo affina le tecniche e comincia a creare piccoli cortometraggi, scritti diretti e interpretati, sempre in chiave comica ed ironica.
Dopo molti anni di inattività, nel 2012 segue un laboratorio di teatro organizzato dalla Compagnia menTalmente Instabile, partecipando allo spettacolo di fine corso.
In seguito, nel 2013, prende parte alla produzione dello spettacolo “Romolo il grande” di Friedrich Durrenmatt, presentato, per la regia di Damiano Fusaro, con la Compagnia menTalmente Instabile.
Nel gennaio 2014 entra a far parte della compagnia Teatro Fuori Rotta ed esordisce nella parte di Wilson nella commedia “Harvey” di Mary Chase per la regia di Gioele Peccenini. Da quel momento, l’interesse per il teatro diventa passione e grazie alle sue buone capacità tecniche, diventa anche un punto di riferimento per realizzazioni e ideazioni sceniche. Sempre nel 2014 va in scena con il nuovo allestimento di “A piedi nudi nel parco” di Neil Simon, vestendo i panni di Henry Pepper, lo spassosissimo tecnico del telefono. Il 2016 segna il suo debutto da protagonista in ben due spettacoli: “Una casa piena di donne”, libero adattamento di “Provaci ancora Sam” di W. Allen e “L’ultimo degli amanti focosi” di Neil Simon.

Elisabetta Borille

Attrice

BIO

Si avvicina all’età di sette anni allo studio della tromba e della teoria musicale, per iniziare a undici anni lo studio del pianoforte presso l’istituto Clamat, di Abano Terme, diretto dal Maestro Kirchner. Durante le scuole medie viene selezionata per le esibizioni della banda scolastica, il gruppo “Musica D’Insieme”, realizzando l’incisione di tre CD, l’ultimo dei quali contiene un brano da lei scritto: Canzone per un’amica. Negli anni 2002 e 2003 partecipa come voce solista ai progetti Overtour “Venetocontatti” e “Confini”, nell’ambito del quale canta nello spettacolo “Omaggio a Rigoni Stern”. Ciò che segnerà profondamente il suo percorso artistico e la indirizzerà in maniera incisiva alla musica cantautorale è la partecipazione al corso “Poesia per Canzone” tenuto da Massimo Bubola, per il quale viene selezionata negli anni 2002-2003 / 2003-2004. Nel 2005 viene chiesta la sua collaborazione dal Maestro Roberto Tombesi per l’incisione di un brano inserito nel CD “Isole senza Mar” prodotto dal gruppo Calicanto, il quale ha vinto diversi premi internazionali. In questa occorrenza conosce il suo arrangiatore Paolo Bernardini, polistrumentista, compositore, sound engineer, programmatore, con il quale incide la canzone “Aria e Polvere” che le procurerà il premio della critica al concorso nazionale “Premio canzone d’autore”, bandito dalla Città di Ghedi nel febbraio 2006, con votazione di giurati d’eccezione quali Lucio Fabbri, Massimo Varini, Gatto Panceri e altri nomi importanti nel panorama musicale italiano. Nel settembre 2007 si aggiudica, con lo stesso brano, il terzo posto e il premio per la personalità artistica al concorso nazionale “Musica controcorrente” svoltosi a Fiuggi, Roma. Nell’anno 2007-2008 perfeziona la tecnica canora seguendo le lezioni della Maestra Susy Dal Gesso con il metodo Vocal Power. Nel 2008 è tra i fondatori dell’Associazione “Amici del Ferrari menTalmente Instabili”; riveste per la prima volta i panni di attrice interpretando il ruolo di Assunta nella commedia “Uomo e Galantuomo” di Eduardo de Filippo messa in scena dalla Compagnia menTalmente Instabile. Nel 2011 presta la voce a due brani contenuti nell’album d’esordio di Alessandro Tombesi, “Barene”, che vince i premi per miglior produzione etno folk revival, miglior album d’esordio e miglior autoproduzione al “Premio Italiano Musica Popolare Indipendente”. Nel luglio 2012 e nel luglio 2013 è organizzatrice e direttore artistico della rassegna di musica e teatro “Hevrì” proposta dalla Associazione “Amici del Ferrari menTalmente Instabili” a Bresseo, nel Comune di Teolo. Nel dicembre 2013 entra a far parte della Compagnia Teatro Fuori Rotta diretta da Gioele Peccenini debuttando nei panni di Edith e di Violetta Bradman nella commedia “Spirito Allegro” di N. Coward; fa parte del cast di “Harvey” di M. Chase. Attualmente si presta come attrice e cantante per diverse tipologie di spettacolo.

Antonella Campana

Attrice

BIO
Da sempre appassonata di teatro, ne rimane letteralmente folgorata quando accompagna suo padre ad una rassegna teatrale (nel suo paese di origine Molfetta-terronia) a circa 20 anni e ha la fortuna di ammirare attrici come Anna Proclemer, Valeria Moriconi, Piera degli Esposti ecc. A Padova, dove si trasferisce diversi anni dopo, iniza in punta di piedi a frequentare nell’ottobre 2004 il corso di recitazione di primo livello condotto dall’attore/regista Antonello Aresti presso l’associazione Fantalica. Partecipa a diversi corsi di dizione con l’attrice /regista/scrittrice Barbara Giovannelli, nel biennio 2004-2006. Nel triennio 2005-2008 partecipa ai corsi di improvvisazione teatrale organizzato dall’Associazione Culturale Belville di Bologna (oggi Cambiscena), affiliata dell’associazione nazionale ImproTeatro, in tal ambito ha partecipato ad una serie di approfondimenti sulla gestione spazio-parola in improvvisazione con successivi spettacoli sperimentali nel giugno del 2006 e del 2007 presso la sede ImproTeatro di Chianciano Terme. Nel 2008 ritorna al suo primo amore, ovvero la recitazione “classica” debuttando il 2 febbraio dello stesso anno al Teatro “Don Bosco” di Padova nel primo episodio di “Posta Prioritaria” di Gianfranco Calligarich con la compagnia “Castelli in aria” (portato in scena anche a Milano presso il Teatro Studio Frigia e a Fontaniva (Pd).Ha partecipato a diversi corsi condotti dall’attore-regista Vittorio Attene, con messa in scena de l “L’Orso” di A. Cechov e alcuni atti unici di A. Campanile. (Ha frequentato numerosi stage tra cui uno stage di educazione della voce condotto dall’attore regista Paolo Orlandelli, lo stage “La comunicazione nella commedia dell’arte” condotto dall’attrice Bruna Laura Filippini e lo stage “Da Stanislavskji al metodo: L’attore artista” condotto da Vittorio Attene. ) Nel 2009 entra a far parte della compagnia “Teatro fuori rotta” e debutta nell’aprile 2010 con lo spettacolo “harvey” in vari ruoli. Nel 2010 partecipa ad una manifestazione di quartiere con lo sketch “Due Sorelle” Nell’ aprile 2011 debutta con lo spettacolo “atti unici cechov-pirandello” ne L’orso e Proposta di matrimonio”. Fa parte anche del cast di “Spirito Allegro” e ultimamente anche di “A piedi nudi nel parco”.

Lucia Bizzotto

Attrice

BIO
Si appassiona al teatro nel 1996, all’età di 13 annivedendolo spettacolo “Il Berretto a Sonagli”di Luigi Pirandello.Compiuti i 18 annifrequenta il corso annuale di teatro con la Compagnia Teatro dell’Ottovolante di Padova portando in scena “Pinocchio”, regia di Dino Palmieri.Nel 2005segueuncorso di teatropresso l’Associazione culturale “Lanterna Magica”di Padovatenuto dall’attore Loris Contarini, corso che le conferma la passione e l’amore per ilteatro.Sempre nel2005 segue un Laboratorio Teatrale “L’azione e l’atteggiamento dell’attore –principi tecnici ed elementi della pratica del mimo corporeo di Etienne Decroux” a cura di Michele Monetta, organizzato dall’Accademia di Teàmusdi Verona.Dal2007 fino al2010 inizia a seguire i corsiannuali”Professione Attore”presso l’Associazione Bel Teatro di Padova, avendo come insegnantie registil’attrice Federica Santinello e l’attore Bruno Lovadina. Con l’Associazione Bel Teatro prende parte alla messa in scena della”La Locandiera”di Carlo Goldoni, regia Bruno Lovadinae “La Stola e il Moschetto” commedia in 2 atti di Enzo Ramazzina, regia Federica Santinello, oltre ai saggi di fine corso, tra i quali “La cantatrice calva” di E.Ionesco, regia Federica Santinello.Nel 2009 entra a far parte della compagnia “Arione” di Padova, portando in scena “Angelo Tiranno di Padova” di V.Hugo, con la regia dell’attore Silvio Comis.Nel 2010-2011seguecorsi di teatrocon relativi saggi finalipresso il Circolo ARCI “Carichi Sospesi”di Padova tenuti dal maestro e attore Silvio Barbiero.Nel 2010 prende parte al progetto Cromautori, partecipando con la lettura e registrazione di racconti accompagnati da musica, progetto organizzato dall’Associazione “Amici della Biblioteca”di Cadoneghe, associazione con cui collaboraper letture animate rivolte ai bambini e per l’organizzazione di laboratori manuali per bambini. Nel2011 entra nella Compagnia TrentaAmicidellArteottenendo una parte nel “Il Campiello” di C.Goldoni, regia di Gianni Rossi.Dal2011entra definitamente a far parte della compagnia Teatro Fuori Rottadiretta da Gioele Pecceninidebuttando con”A Piedi Nudi nel Parco” di N.Simonnel ruolo di protagonista.Fa parte del cast di “Harvey” di Mary Chasee,sempre nel ruolo di protagonista, è interprete in”Spirito Allegro”di N. Coward. Per conto dellacompagnia curail progetto “Favole a Merenda”, letture animate e laboratori creativi.

Giulio Marcato

Tecnico Audio/Luci

BIO
Fin da sempre appassionato di elettronica ed elettrotecnica, costruisce la sua prima radio a 11 anni come tesina di terza media.Iniziacon studi scientifici e prosegue poi con una laurea in Economia, durante questi anni coltiva la passione per la musica e per il violino in particolare. Il violino lo accompagna per 10 anni con tournee in Sud America e Nord Europa.A 18 anni consegue la licenza di radioamatore, che gli permette, con la propria stazione radio, di poter collegare operatori radio e marconisti da ogni angolo del mondo.Appassionato di teatro, mette a frutto le competenze tecniche e musicali acquisite negli anni diventando Tecnico luci e suono della compagnia “Teatro Fuori Rotta”a partire dall’anno 2013. In questo ruolo ha preso parte anumerosi allestimenti tenutisi sul territorio nazionale con gli spettacoli “A piedi nudi nel parco”di Neil Simon, “Harvey”di Mary Chase, “Spirito Allegro”di NoelCoward, “Novecento –La leggenda del pianista sull’oceano”di Alessandro Baricco.In occasione di rassegne ed eventi ha curato inoltre la parte tecnica dello spettacolo“Niente sesso siamo Inglesi”allestito dalla compagnia “I Sognatori”di Lucca.Nel 2014 è tecnico audio-luci dello spettacolo “L’importante è non cadere dal palco”di Paolo Rossi tenutosiil 5 aprilepresso il Teatro ai Colli di Padova.

Site is using the Seo Wizard plugin by http://seo.uk.net/